ItalianoDeutschEnglishDanish

La cucina tradizionale Friulana si distingue dal resto d’Italia, giacché ogni dominazione straniera ha lasciato una sua eredità gastronomica. Differenze esistono anche all’interno della stessa regione: in Carnia il piatto tipico sono i  ”Cjalcions", simili a tortelli dolci, San Daniele è famoso in tutto il mondo per il prosciutto crudo e la trota, mentre a Cividale si può degustare il dolce tipico “la Gubana” con lo slijlowitz.

In Friuli si possono degustare dei salumi eccellenti, tra i quali spicca il prosciutto di San Daniele, lo speck di Sauris e il prosciutto di Cormòns, il salame d’oca friulano e la pitina delle Valli pordenonesi. 

La cucina friulana vanta anche degli ottimi formaggi, tra i quali il più conosciuto è il Montasio, un formaggio che può essere degustato sia fresco, o stagionato, a seconda dei gusti. 

Il piatto tipico per eccellenza, conosciuto in tutto il mondo e sinonimo di Friuli è  ”il Frico” che  viene preparato con il formaggio Montasio; c’è poi tutta una serie di prodotti caseari di nicchia, tra i quali la ricotta affumicata, il formadi frant ed il formaggio Asìno, tanto per citarne alcuni.

E’ a Trieste che si possono degustare piatti d’origine mitteleuropea, tra i quali la jota che vanta origini celtiche, e tradizionalmente veniva preparata con i crauti ed i fagioli ed il prosciutto cotto nel pane accompagnato dal cren.

Per quanto concerne i vini, il Friuli produce tra i migliori vini bianchi del mondo ed i vini rossi sono ottimi a livello sia nazionale che internazionale. Vanno menzionati anche i vitigni autoctoni del Friuli tra i quali il Pignolino, il Refosco dal peduncolo rosso e lo Schioppettino ed il Forgiarin. Tutte queste uve ma specialmente il Pignolino e lo Schioppettino hanno potenziali eccezionali da rendere invidioso anche il rinomato Pinot Nero. Le uve bianche autoctone del Friuli sono: lo Scjaglin, l’Ucelut, il fu Tocai Friulano, il Ramandolo, il Verduzzo ed il Picolit, che sono dei vini eccellenti.

Un’altro prodotto tipico del Friuli è la grappa, un brandy prodotto dall’acquavite di vinaccia, dagli steli e dai semi degli acini dopo che il succo viene usato per produrre il vino. L’acquavite di vinaccia viene distillata e successivamente lavorata fino a diventare grappa, un elisir elegante che delizia il palato dei più esigenti.